La casa di preghiera morava

La casa di preghiera morava fu costruita negli anni ottanta del 1700 nella fattoria Paka nel villaggio Tuiu, contea Mustjala. Fu portata nel museo nel 1965. Queste case di preghiera iniziarono ad essere costruite a Saaremaa probabilmente attorno agli anni trenta del 1700, quando il movimento acquisì molti seguaci.

Un edificio semplice con arredamento spartano e con una „cucina nera“, che non era comune in Estonia, riflette i principi del movimento religioso: umiltà, devozione, e credo nella redenzione attraverso il sacrificio di Cristo e il credo nella resurrezione.

Al centro dell'edificio si trova il roovialune, una cucina nera con muri di pietra e soffitto in vimini intrecciati e spalmati con argilla. Nell'angolo si trova un focolaio aperto da dove venivano attizzate anche le stufe della stanza da preghiera. Il fumo veniva fatto uscire attraverso un camino fatto con un tronco di legno. Questo tipo di riscaldamento, chiamato sistema di riscaldamento di Franck, si può vedere solamente nell'architettura delle fattorie estoni di Saaremaa occidentale.

Per saperne di più
1 – stanza da preghiera, 2 – cucina, 3 – dormitorio, 4 – vestìbolo

Lo sapevi?

  • Nel 1739 venne pubblicata una versione integrale della Bibbia in estone grazie al conte von Zinzendorf, che mise le basi della lingua estone scritta. Grazie alla chiesa morava, le abilità di scrittura e lettura degli estoni migliorarono.
  • F.R. Kreutzwald, J. Hurt, J.V. Jannsen, C.R. Jakobson e molti altri studiosi estoni del tempo venivano da un contesto della chiesa morava.
  • Fu proprio durante le congregazioni della chiesa morava che il nome „estoni“ fu adottato.
  • La chiesa morava portò nelle chiese canzoni corali polifoniche e mise le basi per i primi cori e complessi musicali ad aria in Estonia.
  • Anche nella chiesa morava c'erano degli estremisti. Il primo supervisore della tenuta di Haanja, Tallima Paap propagò un ascetticismo totale, organizzando fustigazioni per se e per i suoi apostoli, sermonizzando sull'astinenza anche nelle relazioni coniugali e la redistribuzione delle tenute ai membri della chiesa morava. Per questo motivo, egli fu processato dalla corte della contea di Tartu a seguito del quale Paap si arrese al suo attivismo estremo e continuò a seguire i principi moravi convenzionali.
  • Nella casa di preghiera del museo si possono ascoltare registrazioni delle canzoni della chiesa morava.