Fattoria Kolga

mezzadria della seconda metà del diciannovesimo secolo

La fattoria Kolga rappresenta la mezzadria tipica di Hiiumaa e il suo sviluppo negli anni. Gli edifici provengono dalla contea di Emmaste e la fattoria venne aperta al pubblico nel 1984. L'esempio principale per lo spazioso cortile delle fattorie di Hiiumaa era la fattoria Pendi nel villaggio Leli, che ha ancora la vecchia recinzione che divide il cortile.

La maggior parte degli isolani di Hiiumaa viveva a meno di 8 km dalla costa, ed è per questo che erano sia navigatori di mare, che pescatori e agricoltori. Per vivere nell'isola bisognava ingegnarsi, perciò gli abitanti fecero anche lavori di falegnameria da commerciare. Grazie alla propria locazione e alla storia di come è stata colonizzata, Hiiumaa ha sempre fatto da ponte tra l'Estonia e la Scandinavia.

Per saperne di più
1 – casa-granaio, 2 – magazzino, 3 – magazzino-stalla, 4 – sauna-cucina estiva, 5 – fucina, 6 – cantina, 7 – pozzo

Lo sapevi?

  • Nel tredicesimo-quattordicesimo secolo gli svedesi si stabilirono a Hiiumaa. Nel diciottesimo secolo essi appartenevano al signore della tenuta Kõrgessaare che si rifiutò di riconoscere i loro diritti di uomini liberi ed esentarli dal lavoro di corvee. La disputa venner risolta da un decreto di Caterina II secondo il quale gli svedesi venivano rilocalizzati lungo il fiume Dnepr. Nonostante ciò, la regione mantenne le influenze culturali svedesi.
  • Nel 1911 la fattoria Kolga fu comprata da Mihkel Pruuli. Egli lasciò la fattoria in eredità a suo figlio Ruudolf, un marinaio (nato nel 1890) che aveva guadagnato abbastanza soldi durante i suoi viaggi per mare con i quali aiutò a comprare la fattoria. Ruudolf era anche un capo della comunità locale.
  • La fattoria Kolga aveva 50,9 ettari di terreno, di cui 5,8 coltivabili.
  • In Kolga si può ammirare una panchina in stile svedese, una sedia a dondolo, tappeti di canapa, federe a quadri e tappeti tipici di Hiiumaa.