Casa russa del lago Peipsi

Casa di un pescatore vecchio credente di Pechonkin

La cossiddetta casa Pechonkin (dal cognome del proprietario) proviene dalla cittadina di Kallaste, precedentemente contea di Kodavere e fu costruita nel 1863.

La particolare colonia russa che si stabilì nella costa del lago Peipsi fu fondata da vecchi credenti russi che fuggirono dalla Russia a seguito del dissenso della chiesa ortodossa nel diciottesimo secolo. I villaggi della costa, dove il territorio era per lo più non fertile, vivevano di pesca, coltivazione di verdure e, più tardi, di lavori di costruzione.

L'abitazione fu ricollocata nel 1991.

Per saperne di più

Lo sapevi?

  • Nei decenni di 1920 e 1930 c'erano circa 10.000 vecchi credenti in Estonia, che costituivano 12 congregazioni a Peipsiveere, Tartu e Tallinn.
  • Di sera in una famiglia di vecchi credenti si copre oppure si fa un segno della croce su contenitori per alimenti e secchi d'acqua affinché le forze del male non si bagnino nell'acqua né rovinino il cibo durante la notte.
  • Il giorno comincia con una preghiera, anche si dice una preghiera quando si è seduto a tavola, quando si comincia un lavoro importante, quando si entra in una foresta o una palude.
  • I vecchi credenti anche segnavano i loro piatti affinché altre persone non usassero quelli. Visitando si beveva l'acqua della propria mano.
  • Le vecchie credenti anziane cantano ancora canzoni poplari di contenuto spirituale.
  • I pescatori delle rive del lago Peipus hanno mantenuto numerosi metodi di pesca, incluse le tecniche di pesca sotto il ghiaccio migliorate da ogni generazione.