Locanda Kolu

locanda di strada del diciannovesimo secolo

L'edificio della locanda fu costruito negli anni quaranta del 1800 ed era situato nella strada da Tallinn a Tartu. Venne portato nel museo nel 1968 dal villaggio Kolu, contea di Kose, Harjumaa.

Già nel medioevo proprietari terrieri iniziarono a costruire locande lungo le strade principali. In queste locande si vendevano distillati casalinghi e veniva offerto riparo notturno e cibo ai viaggiatori. I contadini potevano ascoltare le ultime notizie portate dalle persone di passaggio, fare del commercio e assumere lavoratori. La maggior parte delle locande venne chiusa nel 1900 quando lo stato instaurò il monopolio sulla vendita degli alcolici.

Per secoli la vita rurale estone girava attorno alla chiesa, alla locanda e, più tardi, alla scuola. In Ambla si diceva che la chiesa, la locanda e il mulino sono sempre aperti per tutti.

Per saperne di più
1 – grande stanza, 2 – sala del maestro, 3 – stanza frontale con la cassa, 4 – un'abitazione per il gestore della locanda, 5 – stufa, 6 – vestìbolo, 7, 8 – ripostiglio, 9 – stalla

Lo sapevi?

  • Alla fine del diciannovesimo secolo nelle province dell'Estonia, contea di Harju, Viru, Järva, e Lääne,  vennero distillati circa 12 milioni di secchi di alcolici (un secchio conteneva 12,3 litri). Circa metà della produzione veniva portata in Russia e il resto veniva venduto e bevuto nelle locande locali.
  • Alla fine del diciannovesimo secolo si potevano contare 100 chiese in ogni contea, ma circa 2400 locande.
  • Una carta dell'Estonia settentrionale del 1871 mostra come lungo la strada da Tallinn (all'epoca Reval) a Narva ci fossero 52 locande , nella strada da Tallinn a Pärnu 18 locande e nella strada da Tallinn-Keila-Haapsalu 13 locande.