Il negozio del villaggio Lau

negozio estone del 1938

Il negozio proviene dal villaggio Lau della contea Juuru, Harjumaa. L'edificio del negozio ha una base alquanto tipica e fu costruito nel 1914 da Jaan Meiberg, un distillatore della tenuta Ingliste. Il negozio fu portato nel museo nel 1999 e aperto al pubblico nel 2012.

I negozi iniziarono ad emergere qui e lì nei villaggi rurali a partire dall'ultimo quarto del diciannovesimo secolo quando la domanda di merci importate aumentò tra la popolazione. Già all'inizio del ventesimo secolo si era formata una catena di negozi. Probabilemente il negozio esisteva già in epoca zarista ed era sicuramente aperto dal 1925 al 1940 durante il regime sovietico. L'esibizione nel museo fa riferimento al 1938, il periodo durante il quale si sviluppò l'economia estone. Ai visitatori aspetta un viaggio nel tempo all'interno del negozio dove sono in vendita merci tipiche del tempo.

Il piccolo edificio del negozio di Lau era situato all'incrocio delle strade da Ingliste a Keava e Kaiu. Nell'edificio si trovavano la stanza anteriore e il magazzino, oltre all'abitazione del proprietario del negozio. Quest'ultima prevedeva tre stanze e una cucina. Nel territorio del negozio, grande come 2,5 lofstelles (una lofstelle di Tallinn equivale a 0,18 ettari) e ricevuto dalla vicina fattoria Otsa, si trova anche un altro edificio che ospita un magazzino e un capanno per una mucca, un paio di pecore e un maiale.

Per saperne di più

Lo sapevi?

  • Nella metà del diciannovesimo secolo sale, ferro, tabacco e sardine erano ancora portate dal proprietario terriero e dal proprietario della locanda. Utensili per il cucito, libri e altri oggetti vari erano venduti dai venditori ambulanti.
  • Il negozio di Lau era chiamato anche negozio sporco, in quanto di trovava in una zona bassa e spesso fangosa.
  • Nel negozio si potevano comprare uova, cumino, pollame, ecc. Pauline organizzò pure corsi di cucina per le donne locali.
  • Agenti commericali che viaggiavano per il paese rappresentando diverse marche e prodotti e furono di grande aiuto per la scelta delle merci da vendere nei negozi.
  • Nel 1938-1939 la stanza posteriore del negozio di Lau fu data in affitto ad una famiglia di sarti e la cucina venne condivisa da entrambe le famiglie. Fu proprio questo sarto ad avere la prima radio mai apparsa nel villaggio.